Commenti Politica internazionale - Home page
Politica internazionale
Michele 05 Ott 2010 15:30
Israele blocca la nave di aiuti Irene. Tutti in galera

"Der Bildungsphilister" <bass_desires2003@yahoo.it> ha scritto nel messaggio
news:Ojzqo.12937$%a.281@tornado.fastwebnet.it...

Ti ho gi detto che non sono un
> esperto di diritto internazionale, e che secondo me le discussioni di
> diritto internazionale in punta di forchetta, in teatri di guerra, non
> hanno nessun senso. Vuoi cacciartici per forza ? Bene, allora io rilevo
> che n Israele n soprattuto la Turchia hanno firmato l'Unclos. Quindi la
> prima non tenuta a rispettarlo secondo il diritto internazionale, e la
> seconda non ha diritto di invocarlo a propria tutela.
>

Non dimenticare che stai parlando con un ignorante; pensa di sapere quali
sono i casi in cui l'UNCLOS regolamenta il diritto di ispezione, ma
ovviamente non cos. L'art. 73 per esempio prevede espressamente il
diritto di ispezione, fino a 200 miglia nautiche dalla costa, anche in
assenza del sospetto che la nave sia dedita alla pirateria, al commercio
degli schiavi o sia battente una falsa bandiera. Insomma, il poveretto non
sa di cosa parla.

Dissento invece con te sul fatto che non si possa applicare il diritto
internazionale ad una situazione di guerra. Le leggi di guerra sono proprio
quello, diritto internazionale applicato alla guerra.
E, infatti, proprio per questo motivo hai ragione a ritenere peregrina
l'invocazione dell'UNCLOS: quello un trattato applicabile in tempo di
pace. In tempo di guerra, hanno la precedenza le leggi di guerra navali -
che prevedono esplicitamente il diritto ad effettuare il blocco di una costa
nemica da parte dei belligeranti.

E questo fatto non soggetto a recriminazioni da parte di quel povero
ignorante perch, questo il bello, lo stesso rapporto della commissione
nominata da quei giganti di diritti umani (Cuba, Pakistan, Arabia Saudita
ecc.) che ritiene che a trovare applicazione siano le leggi di guerra (p.
13-14). Ma naturalmente il tuo interlocutore ha gi ampiamente dichiarato
che non vuole fare "i compitini", e cio informarsi su ci di cui vuol
pontificare.